fbk twitter plus youtube

scrivi

Notizie dall'Italia

Fondi europei per il 2015

In allegato é possibile trovare la sintesi degli interventi con fondi europei proposti dalla Regione Lazio.

logo smart and start 

Dal 16 febbraio 2015 è aperta la presentazione delle domande di agevolazione nell'ambito del bando Smart&Start Italia.

Scopo dell'iniziativa, promossa dal ministero dello Sviluppo economico e gestita da Invitalia, è sostenere la nascita e lo sviluppo di start-up innovative, di cui al decreto ministeriale 24 settembre 2014. su tutto il territorio nazionale.

Con la deliberazione della Giunta regionale n. 237 del 6 maggio 2014 (BUR n. 39 del 15 maggio 2014 - supplemento n. 2) è stato ridefinito il perimetro di intervento del Fondo per il sostegno del credito alle imprese del Lazio ex art. 20 LR n. 9/2005 (il “Fondo”), in precedenza gestito da Banca Impresa Lazio.

A valere sul Fondo è attivo un programma di garanzia individuale.

La dotazione finanziaria del Fondo ammonta attualmente a 5,6 milioni di euro: l’impiego di tali risorse è in grado di mobilitare finanziamenti garantiti per un valore di 35 milioni di euro.

L'obiettivo del Fondo è sostenere l’accesso al credito da parte delle PMI del Lazio mediante il rilascio di garanzia su finanziamenti bancari.

IMPRESE BENEFICIARIE

Possono beneficiare del programma di garanzia individuale tutte le micro, piccole e medie imprese (PMI):
1. con numero di dipendenti inferiore a 250 unità;
2. con fatturato annuo inferiore a 50 mil. euro (oppure totale attivo inferiore a 43 mil. euro);
3. con sede legale o operativa (o entrambe) nel Lazio;
4. iscritte al Registro delle Imprese presso la CCIAA competente per il territorio;
5. non coinvolte direttamente o indirettamente nella produzione di beni e servizi per armamenti;
6. in linea con i requisiti dell’art. 57 della LR 27/2006 in materia di applicazione dei Contratti Collettivi Nazionali e Territoriali di settore e di presentazione del Documento Unico di Regolarità Contributiva (DURC);
7. che non abbiano ricevuto altri aiuti di stato incompatibili o non cumulabili con la garanzia ai sensi del Regolamento “de minimis” (Regolamento (CE) 1407/2013).

La Regione cofinanzia i costi di avvio e di primo investimenti di start up innovative operanti nelle attività culturali e creative, in particolare nei settori dell’audiovisivo, delle tecnologie applicate ai beni culturali, dell’artigianato artistico, del design, dell’architettura e della musica.

Scopo dell'iniziativa, per la quale sono stanziati 1,5 milioni di euro, è sostenere la nascita e/o lo sviluppo di start up innovative, operanti nei settori dell’audiovisivo, delle tecnologie applicate ai beni culturali, dell’artigianato artistico, del design, dell’architettura e della musica, cofinanziandone i costi di avvio e di primo investimento.
Possono partecipare:

InizioPrec12SuccFine
Pagina 1 di 2

imutasi

bandi europei

formazione

Offriamo servizi di

canone concordato