fbk twitter plus youtube

scrivi

Notizie dall'Italia

Conosciuto già ai tempi dell'antica Roma quando era meta di villeggiatura della Gens Genucia, Antonina e Iulia. Il borgo si costituì nel XI secolo successivamente divenne feudo storico dei Colonna, che dal Palazzo Baronale, comunemente chiamato "Castello Colonna" (o ancora più semplicemente "Castello") dai paesani, controllavano il passaggio verso Napoli e verso Roma. Diede i natali a Papa Martino V nato Ottone (o Oddone) Colonna (Genazzano, 1368 – Roma, 20 febbraio 1431) e a Giovanni de Carlonibus detto Brancaleone.

Architettura religiosa

Madonna del Buon Consiglio, affresco originale da Genazzano.

La Madonna del Buon Consiglio

 

Nel 1467 a Genazzano la terziaria agostiniana Petruccia di Ienco, successivamente divenuta beata per volere di Clemente XIV il 22 novembre 1735, detta "Beata Petruccia", vedova di Giovanni di Nocera, spese tutti i suoi beni per restaurare una primitiva chiesa del 1356, dedicata alla "Madonna del Buon Consiglio", che era in rovina ed in stato di abbandono. Poiché i suoi beni non erano sufficienti per terminare il lavoro, gli abitanti di Genazzano iniziarono a deriderla. Ma lei disse con tranquillità:"Non vi preoccupate, figlioli miei, prima che io muoia(allora era già molto avanzata in età)''la Beata Vergine e S. Agostino porteranno a termine i lavori della chiesa stessa". Un anno dopo la pronuncia di queste parole i Turchi Ottomani invasero l'Albania ed arrivarono ad assediare la città di Scutari. Quel giorno un affresco raffigurante la Madonna con il Bambino si staccò miracolosamente da un muro della Basilica di Scutari (distrutta prima dai Turchi, poi ricostruita e nuovamente distrutta durante il dominio comunista in Albania e ricostruita nuovamente negli anni ottanta-'90) per sfuggire alla distruzione. Due uomini a lei devoti, Giorgi e De Sclavis, videro la sacra immagine volare e sorretta dagli angeli. I due decisero di seguirla e, per volere della Madonna, percorsero il Mar Adriatico a piedi. Il 25 aprile 1467, durante la festa di San Marco l'immagine arrivò e si posò sulla chiesa in costruzione. La notizia questo fatto miracoloso si diffuse e per questo cominciarono pellegrinaggi da tutta Italia, in particolare si ricorda quello da Nepi e, grazie a miracoli e guarigioni miracolose vennero fatte molte elemosine dai pellegrini, e così non solo venne completata la chiesa, ma venne eretto anche un convento.

Chiesa della S. Croce
Chiesa di S. Paolo
Chiesa di S. Nicola
Chiesa di S. Giovanni
Convento di San Pio

imutasi

bandi europei

formazione

Offriamo servizi di

canone concordato